02 maggio 2007

Lettera a Gigino

Caro Gigino,in un post precedente ti ho tirato in ballo e so che aspetti ancora una risposta alla tua fatidica domanda "Ma che cosa è sto counseling e che cosa fa un counselor?". Avevo provato a risponderti ma non erano risposte che ti soddisfacevano: nella tua semplicità sei molto esigente. Ora, dopo mesi di ripensamenti e confronto con altri counselor in erba, ti scrivo questa lettera perché credo di essere arrivato ad una formulazione soddisfacente. Spero che la troverai semplice e al tempo stesso efficace, proprio come la volevi tu.
"Il counselor è un professionista che aiuta a capire ed affrontare quei problemi della vita quotidiana che ostacolano una buona realizzazione personale nelle relazioni con gli altri (nella coppia, in famiglia, sul lavoro, con gli amici, ecc.). Quando voglio migliorare la qualità del rapporto con gli altri, quando mi sento bloccato e ho bisogno di ritrovare energia o quando ho necessità di superare un'esperienza difficile, posso rivolgermi ad un counselor. Un percorso di counseling cerca di farmi prendere consapevolezza della situazione che vivo e a sbloccare le risorse interiori che possiedo per raggiungere i miei obiettivi di benessere".
Ecco, Gigino, questa è la definizione più semplice ed efficace che riesco a fare adesso. Che te ne pare? Aspetto una tua risposta.
A presto,
Francesco

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Semplice, chiara, soddisfacente, praticamente perfetta....(secondo il mio modesto parere).

Anonimo ha detto...

e si, questa è la definizione perfetta del counselor...quanto vorrei poter lavorare con questo titolo, magari avendoti come capo, o supervisore relatore mio!!!!!
un abbraccio a chiara, donatella

Pippi ha detto...

Io non so come la pensi Gigino ma ho una proposta da farti. Che ne dici di essere il mio "counselor personale"? Voglio migliorare la qualità delle mie relazioni e della mia vita, mi aiuti? Ascolta, ma é molto costoso avere un counselor personale? Con il mio povero stipendio da "statale", ce la farò a permettermi un counselor?
Un abbraccio.

P.S. Counselor distratto ... che non mi legge più! Mi sento abbandonata. Cos'é? Non ti é piaciuto "Creatura di Sabbia"?

Tomás ha detto...

Ciao, sono una new entry... Mi sto formando anche io per diventare un counselor. La definizione mi sembra molto buona... Forse però si potrebbe mettere maggiore enfasi sul fatto che col counseling si lavora sopratutto concentrandoci sul momento presente. O per lo meno al secondo anno di formazione mi sembra di aver capito questo :)

Il mio cruccio però è questo (avrei bisogno di un percorso di counseling a tal proposito!): ma un counselor, riesce davvero poi a lavorare?

P.S. Ma sei di Novara?

Ciao!